L’accollo del mutuo è un contratto stipulato tra il il mutuatario originale del mutuo e la persona interessata ad acquistare l’abitazione in vendita. Quando si decide di acquistare un’abitazione che è già coperta da un mutuo, una delle soluzioni possibili è proprio quella di effettuare un accollo del mutuo preesistente. In questo modo si subentra nelle obbligazioni assunte dal contraente originario del finanziamento. I soggetti coinvolti nella procedura sono tre:

  • la banca creditrice,
  • l’accollato (l’intestatario originario del contratto di mutuo),
  • l’accollante (il soggetto che subentra nel contratto di mutuo)

Obblighi dell’accollante: laddove le condizioni contrattuali lo permettono, è possibile subentrare in un mutuo già acceso, assumendosi l’onere di rimborsare le rate mancanti, secondo quanto previsto dal piano di ammortamento.

Accollo del mutuo: conviene?

Il principale vantaggio dell’accollo del mutuo è che si risparmiano una serie di spese iniziali legate all’accensione del finanziamento: in particolare, facciamo riferimento alle spese di perizia, istruttoria, spese notarili, cui vanno aggiunte quelle eventuali di estinzione anticipata e di cancellazione dell’ipoteca.

Il secondo vantaggio è che molte delle verifiche iniziali sono già state effettuate dall’istituto di credito, pertanto lo screening iniziale è solitamente più veloce. Nel decidere se accollarsi un mutuo, occorre prestare attenzione a:

  • pagamenti: verificare sempre che siano in regola
  • spese e oneri collegati, comprese le spese per il subentro
  • tassi del mutuo e condizioni contrattuali

da Mutuionline.it

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.