Coronavirus e risparmi sul mutuo

Il che significa che chi debba stipulare un mutuo a tasso fisso a marzo 2020 può ritrovarsi a risparmiare anche 9 mila euro di interessi rispetto a chi lo abbia stipulato a gennaio e oltre 20 mila rispetto a chi lo abbia stipulato lo scorso anno. Il che rende appetibili nuove surroghe. I dettagli nelle simulazioni di Facile.it, chiuse il 9 marzo 2020 quando l’Eurirs giungeva a -0.08% contro un valore di +0.32% a inizio febbraio.

La simulazione riguarda un mutuo a tasso fisso,  126.000 euro con Ltv al 70%, da restituire in 25 anni:

Simulazione 1: Mutuo a tasso fisso a marzo 2020 VS tassi a gennaio 2020

Miglior TAEG marzo 2020: 0,77% (era 1,24% a gennaio 2020)

Rata mensile:  455 euro (era 485 euro a gennaio 2020) –> Risparmio mensile: 30 euro

Totale interessi risparmiati: 9.000,00 euro

Simulazione 2: Mutuo a tasso fisso a marzo 2020 VS gennaio 2019

Miglior TAEG marzo 2020: 0,77% (era 1,95% a gennaio 2019)

Rata mensile: 455 euro (era 529 euro a gennaio 2019) –> Risparmio mensile: 74 euro

Totale interessi risparmiati: 22.200 euro

 Come fare per approfittare? Dato che dalla domanda alla stipula passa del tempo, potrebbe variare anche il valore Eurirs. Se possibile, quindi, è bene chiedere alla banca che “congeli” il livello di Eurirs al giorno di presentazione della domanda e non consideri, come spesso accade, quello attivo il giorno in cui viene approvata la situazione reddituale del richiedente o, anche, quello attivo il giorno dell’effettiva stipula.

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.